Grillo Vs Grillo

A Muso Duro, Comunicati Stampa

M5S – La Gabbia (che esplode) + La Mossa del Cavallo >> La Quadratura del Cerchio.

30 Giu , 2021  

Sintesi:

Purtroppo negli ultimi giorni e anche in questo preciso istante gli eventi sembrano precipitare, ma per cortesia non fasciamoci la testa e finché, per dirla con Asterix e Obelix, “il cielo non ci sarà caduto in testa”  tutto sarà ancora possibile modificabile e percorribile!
In sintesi, la tesi che cercherò di elaborare è in tre fasi:

  1. Ora siamo tutti ingabbiati nelle nostre scelte e nelle scelte che altri fanno per noi. Queste gabbie vanno fatte esplodere ed è una questione semplicemente di atteggiamento mentale;
  2. per superare e far esplodere le gabbie e superare l’attuale situazione di stallo ognuno di noi dovrebbe fare un passo di lato e due in avanti buttando il cervello oltre l’ostacolo e cercare di impostare e vedere le cose in modo e con schemi diversi da quelli precedenti.
  3. La soluzione, la cosiddetta “quadratura del cerchio”, di questa complicata situazione che tutti noi (lo ripeto) nessuno escluso abbiamo contribuito a creare, è quella di separare l’anima politico-movimentista (Il Movimento) da quella politico-partitica (gli eletti) creando due distinte strutture strettamente interlacciate ma indipendenti.

Sviluppo.

La Gabbia + La Mossa del Cavallo >> La Quadratura del Cerchio.

Carissimi Cittadini,
Carissimi eletti del M5S,
Carissimo Beppe Grillo,
Carissimo Giuseppe Conte,
Carissimo Davide Casaleggio,
Carissimi fuorusciti dal movimento,
Carissimi tutti,

mi permetto questo tono confidenziale in quanto cittadino che vale uno tra cittadini che valgono uno per sottoporvi tre metafore che secondo me calzano a meraviglia per descrivere la situazione attuale relativamente al M5S.

La Gabbia(Le Gabbie) da far esplodere.

Capita nella vita di tutti noi di fare scelte che poi ingabbiano la nostra stessa esistenza e le nostre scelte successive >>> le gabbie devono esplodere e ce ne dobbiamo liberare per poi evolvere!

Per venire al punto:

  1. Le gabbie Personali:

    1. Beppe Grillo sei vittima delle tue visioni e delle tue intuizioni che portano con sé alcuni evidenti paradossi:
      Il primo e il più grave di questi paradossi è insito nel tuo voler essere garante (unico e incondizionabile decisore) alla maniera del Marchese del Grillo: “Io sono io e voi non siete un cazzo” di un movimento che dovrebbe invece fare dell’”1 vale 1” il suo marchio di fabbrica e la sua portante.
    2. Giuseppe Conte, ovviamente non puoi improvvisamente, pur con tutti i tuoi meriti, rappresentare ed essere il Deus ex Machina risolve l’enigma-rompicapo del Movimento-Partito del garante unico in stile monarchico.
    3. Davide Casaleggio, la piattaforma Rousseau è, ai miei occhi, un’incompiuta che in ogni caso potrebbe essere prodromica alla futura piattaforma di reale condivisione partecipativa e di sviluppo della necessaria intelligenza collettiva diffusa sul territorio.
    4. Tralascio le gabbie di ogni cittadino, di ogni parlamentare e di tutti coloro iscritti e non che hanno votato o non votato il M5S e anche di coloro che hanno dovuto abbandonare il gruppo.
  2. Le gabbie Movimentiste:

    1. Un movimento politico non è e non può essere un partito altrimenti diventa una contraddizione in termini
    2. un movimento muore proprio nel momento in cui si trasforma e/o vuole agire come un partito.
    3. Un movimento che diventa un partito non può fare altro che flocculare ed auto estinguersi!
    4. In questo momento, e dall’entrata in parlamento del M5S, la trasparenza e il rapporto partecipativo e di cittadinanza attiva con i cittadini sono nulli anche e soprattutto a causa dei pressanti impegni politico-partitici e di rappresentanza degli eletti;
    5. La trasparenza e la partecipazione attiva sono nulli anche in questo frangente “evolutivo-transitivo” e nulla è stato condiviso ed elaborato insieme a noi cittadini relativamente al nuovo statuto.

Si potrà uscire da questa situazione di assoluto stallo solo facendo reciprocamente, ciascuno per la sua parte: Cittadini, eletti, Beppe Grillo, Giuseppe Conte e Davide Casaleggio la Mossa del Cavallo (due passi avanti e uno di lato oppure un passo di lato e due in avanti) per puntare alla possibile e da me auspicata quadratura del cerchio che, se ci pensate bene, sarebbe e dovrebbe essere una fase evolutiva dell’originale spirito del M5S e dei suoi Meetup.

La mossa del Cavallo:

  1. Il movimento deve diventare un movimento:

    1. Post ideologico
    2. Trasversale a tutti i partiti
    3. Trasversale a tutte le formazioni politiche e a tutti gli altri movimenti
    4. Che fa dell’intelligenza collettiva ottenuta con tutti i mezzi fisici, informatici il proprio modus operandi
    5. Presente e distribuito sul territorio con gruppi anche eterogenei auto costituitisi
    6. Deprivarsi ed aborrire le figure dei leader come oggi suggerite dall’ambiente social
    7. Fonte, origine, stimolo e strumento di cittadinanza partecipata
    8. Aperto
    9. Partecipato
    10. Condiviso
    11. Polverizzato ed organizzato sul territorio anche nelle realtà più piccole e periferiche
    12. Trasparente in ogni suo aspetto
    13. Glocal = dal globale al locale andata e ritorno
    14. Fautore e propulsore del pensiero sferico
    15. Non diventare mai direttamente partito o formazione partitica
  2. Il movimento deve:

    1. Essere sempre in primo piano ed essere elemento imprescindibile per ogni azione politica compresa la partecipazione alle consultazioni elettive locali, nazionali e globali
    2. Consentire e favorire, a chi ne sente la necessità e ne ha la tensione morale ed ideale di organizzarsi in formazione partitica che partecipa alle elezioni nazionali e locali in modo condiviso, riconosciuto ma separato dal movimento,
    3. Esercitare la sua funzione di controllo sul rispetto delle regole che saranno formulate dal cittadini del Movimento;
    4. Non diventare mai esso stesso un partito

La quadratura del cerchio.

La quadratura del cerchio è, almeno nella mia idea, rappresentata da due strutture:

  1. L’anima Movimentista “Il Movimento” che vive di vita propria e si organizza come movimento con le sue regole per gestire:

    1. Il Movimento stesso
    2. L’organizzazione delle strutture territoriali e nazionali del movimento
    3. La piattaforma per l’elaborazione:
      1. delle proposte politiche in forma:
        • Condivisa
        • Partecipata
        • Secondo criteri di democrazia diretta
        • Per raggiungere la massima espressione della intelligenza collettiva
      2. Delle regole di gestione del movimento
      3. Delle regole cui le emanazioni partitiche certificate dal movimento dovranno attenersi pena la revoca della certificazione stessa.
  1. L’anima partitico-elettiva che avrà il beneplacito del movimento stesso nei suoi vari livelli:

    1. Nazionale = un unico partito (almeno nella mia ipotesi iniziale)
    2. Locale = una formazione civica per ogni elezione locale (Comunale, regionale, municipio).

In sintesi, la quadratura del cerchio è costituita da un movimento che genera e stimola i partiti cui detta le regole generali e di indirizzo, ma che vive di vita propria individuando le linee guida politiche che le varie formazioni partitiche dovranno in assoluta autonomia perseguire.
Il Movimento dovrà organizzare ai vari livelli ogni struttura atta a portare ogni cittadino che lo voglia a partecipare alla cittadinanza attiva per la gestione materiale dei problemi e delle proposte dal livello locale a quello nazionale e, perché no a quello globale.

Il cittadino deve avere la contezza e la consapevolezza di poter partecipare alla gestione del bene comune secondo le sue possibilità e il tempo che potrà dedicare nella condizione di essere sempre, pur nella sua unicità, “1 che vale 1” tra i tanti uno che formeranno il Movimento.

PS: Sono disponibile a dare la mia partecipazione a chi condivide le mie opinioni ed è disponibile ad impegnarsi per dare loro effettiva consistenza operativa.

Roberto Zambelli

, , , , , , , , ,

By  



0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
0
Would love your thoughts, please comment.x
Vai alla barra degli strumenti